Il progetto ECVET-Trainer si propone di includere i risultati del progetto “Food-fit” al fine di facilitare la comprensione del modello ECVET a educatori e centri di istruzione e formazione professionale nei 4 principali settori di produzione dell’UE (agricoltura, industria, edilizia e servizi), prendendo i considerazione i livelli del Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF) da 1 a 4 ed il bisogno di migliorare la trasparenza delle qualifiche stesse e la mobilità dei lavoratori, attraverso il trasferimento, riconoscimento e capitalizzazione dei risultati di apprendimento individuali raggiunti dai lavoratori in contesti formali, non formali e informali.
 
EU context
 
 
 
European Credit System
  Il modello ECVET è basato sulla creazione e lo sviluppo di reti associative di enti competenti che intendono far conoscere i principi ECVET ai partner sociali, alle aziende, ai centri di formazione e alle amministrazioni pubbliche. I principi ECVET sono: descrizione delle qualifiche, allocazione dei punti ECVET, definizione di unità di risultati di apprendimento, del ruolo delle istituzioni competenti nell’ambito ECVET, del protocollo d’intesa, del contratto formativo, dell’assicurazione di qualità, della valutazione, della relazione ECVET-ECTS.  
 
  Le aziende riconoscono che le qualifiche professionali sono il fattore chiave più importante per superare con successo le sfide del mercato del lavoro; tuttavia, il settore riceve ancora lavoratori con qualifiche di livello basso (al di sotto del livello 4 EQF: es. persone che hanno abbandonato presto gli studi, immigrati, adulti non qualificati e giovani) e tanto l’apprendimento formale quanto quello non formale ed informale sono importanti per adattare i risultati di apprendimento del lavoratore (conoscenze, competenze e abilità) ai bisogni del mercato.
Il progetto è presente anche nell’elenco dei progetti Leonardo da Vinci del sito web ADAM.
 
Vocational Qualifications